CityVille batte FarmVille: Zynga non si può certo lamentare

CityVille

CityVille

E i piccoli agricoltori decisero di trasferirsi in città e costruire lì la propria vita. Ebbene si, Farmville sta perdendo utenti in favore del più mondano CityVille: quest’ultimo, lanciato soltanto lo scorso 2 Dicembre conta già 67,4 milioni di utilizzatori, di cui 290.000 giocatori nelle prime 24 ore, ha già superato di circa 10 milioni di utenti il rurale compagno. A proposito Zynga non si scompone: entrambi, infatti, appartengono a questa software house e, quindi, vanno ad implementare i suoi, già alti, guadagni. E’, infatti, la prima casa di produzione di videogiochi per Social Network.

CityVille si differenzia da FarmVille solo da un gameplay più fluido e dalla location: non siete più contadini che devono coltivare campi e allevare il bestiame, ma dovete, supportare la vostra città e diventare il cittadino perfetto. Dovrete continuare ad interagire con gli amici di facebook e non dimenticare di interagire e quindi entrare ogni giorno o quasi nella vostra città.

Leggi tutto »

Tra Facebook e Zynga torna il sereno

FarmVille

FarmVille

Torna la Pace tra Facebook e Zynga, dopo giornate in cui gli appassionati del gaming online avevano temuto di perdere il loro FarmVille. Zynga, infatti, è l’azienda software creatrice di FarmVille e delle meno popolari FishVille, Mafiaworld e CaféWorld.

Lo screzio era sorto, ovviamente, per questioni di soldi. Come sapranno i giocatori di questi giochi sopra elencati, e come quelli di titoli simili sviluppati da altre softwarehouse (ad esempio Pet Society o BuddyPoke) per poter avanzare più velocemente di livello, avere alcuni oggetti speciali, determinati upgrade o simili, è necessario utilizzare piccole quantità di denaro vero. Quantità che sommate non sono poi così piccole, considerando il fatto che il giro d’affari della sola Zynga è di 150 milioni di dollari l’anno.

Leggi tutto »