Le boutiques.com di google: ottimi affari!

boutiques.com

boutiques.com

Siete dei fanatici dello shopping e non rinunciate nemmeno su internet a sfogliare pagine e pagine di vetrine virtuali sognando di possedere tutto e, addirittura, finendo per comprare tutto quello che viene mostrato? Allora vi piacerà sicuramente la nuova piattaforma lanciata nientemeno che dal grande motore di ricerca Google e dedicata a tutti gli appassionati di moda e fashion: boutiques.com.

Questo nuovo sito ci permetterà di visitare tutta una collezione di boutique virtuali curate da stilisti, blogger, celebrità e gente comune. Potremo anche confrontare e scegliere il nostro stile paragonandolo a quello delle celebrità: tutto questo perché sia i negozi che gli articoli qui presenti, saranno infatti catalogati in base ai suggerimenti di Vip e fashion addicted. In questo modo, quando ci identificheremo al sistema, questo pian piano imparerà a riconoscere i nostri gusti e ci reindirizzerà verso una delle catene degli stessi attori a cui ci si ispira.

Leggi tutto »

Le Suore anche su Internet

Gruppo di sorelle in un momento di distensione

Gruppo di sorelle in un momento di distensione

Internet è il miglior mezzo di comunicazione, e quello più utilizzato, dei nostri anni. E di questo se ne è accorta la chiesa che da un pò di tempo sta utilizzando il Web per avvicinare anche i fedeli più giovani.

Ma che delle suore di clausura utilizzassero internet è una vera e propria novità. E difatti sono proprio innovative le suore del convento La Croce di San Casciano Val di Pesa, vicino Firenze, che recentemente hanno aperto un sito, clarissesancasc.altervista.org.

Sebbene queste suore di clausura, per voto, non possono uscire dal convento, possono comunque parlare con il mondo. Ed in questo modo innovativo riescono a comunicare con chiunque voglia capire il loro stile di vita, la loro fede e gli eventi che coinvolgono le loro vite.

Leggi tutto »

Un sito contro il caro libri

1102366_exam_timeTra meno di un mese inizieranno nuovamente le scuole e, come ogni anno, bisogna fare i conti con le spese. Quella maggiore è indubbiamente legata ai testi che vanno certamente acquistati per supportare le lezioni. Come ogni volta i libri scolastici subiranno un aumento del loro già non basso prezzo (Federconsumatori ha annunciato ieri un incremento del costo del 5%, con una conseguente spesa media a 468 euro a studente).

Si ricorre così ai mercatini dell’usato, a passaggi di libri tra classi superiori o inferiori, e tanti altri metodi da tutti noi provati. Ma oggi Codacons inaugura un’iniziativa davvero interessante: Libri gratis.

Il fine ultimo è quello di promuovere una rete di scambio di testi scolastici, in modo tale da ridurre queste eccessive spese. Per accedervi basta andare sul sito, registrarvi, e inserire i libri che volete regalare e quelli che, invece, vi servono.

Leggi tutto »

Animalisti in rivolta con mangiagatti.com

1290764_untitledQuello di cui voglio parlare oggi è un sito che ha scosso il mondo del web.

Ispirato alla nota e poco felice uscita di Beppe Bigazzi durante la scorsa stagione del noto programma TV La Prova del Cuoco, in cui il noto esperto di cucina aveva spiegato come cucinare in maniera deliziosa un gatto (espressione per cui venne radiato dalla trasmissione), ecco arrivare www.mangiagatti.com. Qui, dopo una semplice introduzione secondo cui qualsiasi cibo se ben cucinato è buono, potete trovare ricette per cucinare felini, legislazioni a riguardo e un forum dove poter esprimere le opinioni.

Ovviamente gli animalisti si sono subito scagliati contro il sito, e l’AIDAA, l’Associazione italiana difesa Animali e Ambiente, lo scorso Mercoledì 11 agosto, ha inviato denuncia alla Procura ed alla polizia Postale di Milano per cui il sito, oltre alle ricette, contiene inesattezze sulla legislazione relativa alla crudeltà verso animali.

Leggi tutto »

La British Petroleum chiede aiuto al Web

British Petroleum

British Petroleum

La comunità web non smette di stupirci: oggi a far parlare è la decisione della British Petroleum che, dopo l’ennesimo fallimento di arginare la falla a largo del Golfo del Messico ha chiesto aiuto a chiunque abbia una proposta per fermare quello che è già divenuto un disastro ambientale.

Ma andiamo con ordine. Il 20 Aprile scorso, la piattaforma petrolifera Deepwater Horizon è esplosa. A questo punto la British Petroleum ha cercato di bloccare la perdita di petrolio, una falla che letteralmente sputa, come minimo, 5 mila barili di greggio al giorno addirittura cercando di coprire la superficie con una cupola (sembra molto il film dei Simpson), tentativo che, domenica scorsa, si è rivelato invano.

Leggi tutto »

Gioca e vinci con WinForLife!

Sei un appassionato di lotto e giochi vari, in particolare il nuovissimo WinForLife? Ecco un sito nato da un gruppo di appassionati di quest’ultimo gioco: http://www.okwinforlife.it/

win for lifeFonte immagine: www.okwinforlife.it

Per chi non conoscesse Win for life, questo e’ il nuovo gioco nazionale che permette di aggiudicarsi una vincita netta e garantita, che può essere destinata a favore di terzi, o ereditabile e che dura nel tempo: si possono infatti vincere fino a 4.000€ al mese per ben 20 anni! Per vincere bisogna indovinare o 10 o 0 numeri su 20 + il numerone ma si vincono (sebbene somme minori) anche con 10, 9,8,7,3,2,1,0 numeri indovinati. Inoltre, gli utili vengono destinati ai terremotati abruzzesi.

Leggi tutto »

Il primo sito porno

E’ difficile provarlo in modo certo ed assoluto, ma si pensa che il primo sito porno fu sex.com, registrato nel 1994 da un ragazzo di nome Gary Kremen, che oggi dice di non aver avuto alcuna intenzione pornografica. Fu, invece, Stephen M. Cohen, a pire il potenziale pornografico e monetario del suddetto dominio. Così contattò Network Solutions, che all’epoca amministrava tutti i domini, ed in modo fraudolento riuscì ad avere la proprietà di sex.com che rapidamente trasformò in un fiorente sito porno ad alto profitto.
Kremen furioso, fece causa a Cohen e, dopo una lunga battaglia legale riuscì a vincere un risarcimento di 65milioni di dollari. Prima di poter ricevere i soldi, però, Cohen scappò in Messico e trasferì i suoi soldi in un conto offshore.
Kremen vendette sex.com per 12 milioni di dollari.

Troppi accessi: subito in tilt il sito di Carla Bruni

Doveva essere il giorno del suo debutto invece la curiosità degli internauti è stata tale da mandare tutto in tilt: carlabrunisarkozy.org, il sito internet della premiere dame di Francia Carla Bruni è ancora «momentaneamente indisponibile», saturo per i troppi tentativi di accesso tutti in una volta.

Come se non bastasse, un abile internauta, Dominik Fusina, esperto in nuove tecnologie, ha comperato per 12 euro l’estensione .net dello stesso dominio (quindi carlabrunisarkozy.net) che per probabile disattenzione era rimasta scoperta, mentre erano state registrate dal gruppo che si occupa del sito della Bruni insieme a .org, anche .fr e .com.

Ora Fusina è disposto a cederla – secondo le voci che corrono su Internet – solo in cambio di un appuntamento tete-a-tete con la signora.

Leggi tutto »

Book fail, la libreria dei titoli assurdi

Ispirato da un blog che sta diventando sempre più popolare, “Fail Blog”, nasce “BookFail”, una sito che contiene un’infinità di titoli di libri stani, improbabili e assurdi. Suddivisi in diverse categorie, come libri per bambini, per il bagno, su teorie di cospirazione e, naturalmente, sull’arte degli appuntamenti amorosi! E’ inoltre possibile creare la propria copertina del proprio “book fail “.
Titoli naturalmente ironici e molto coloriti, con giochi di parole molto efficaci in inglese. Ecco il link dove potrete sbizzarrirvi nel cercare i titoli più assurdi: http://www.bookfail.com/

Un regalo speciale per un bebé? vai su Tutete!

Tutete.com è il primo negozio online dedicato alla vendita di prodotti innovativi e personalizzati per il tuo bebè.
Basta sfogliare il catalogo on-line, telefonare al call center (Lun-Ven 9-14) dove potrai ordinare i tuoi prodotti unici! Tutete.com invia i propri prodotti in ogni parte del mondo!
Il prodotto forte di questo sito spagnolo sono sicuramente i ciucci, se ne possono trovare di mille forme e colori, suddivise per fasce d’età, con disegnini simpatici e naturalmente personalizzabili!
Ma non si ferma qui! E’ possibile personalizzare vestitini, copertine, bavaglini, cappellini ed oggetti vari! Tutto per il tuo piccolo bebé!

http://www.tutete.com