L’alfabeto di Google Maps


Grazie a Google Maps è possibile vedere dall’alto una grande quantità di luoghi sparsi nel Mondo. Tra le varie immagini, spesso capita di imbattersi in rappresentazioni naturali o artificiali davvero curiose.

Tra queste si possono sicuramente annovare le lettere dell’alfabeto immortalate dall’attento obiettivo del creativo australiano Rhett DashWood.

Dalla A alla Z è possibile riconoscere tutte le vocali e le consonanti rappresentate da stadi, magazzini, strade, ponti ed altri elementi paesaggistici. Il servizio di Google è indubbiamente uno strumento di grande utilità e che giorno dopo giorno si arricchisce di nuove funzioni che lo rendono estremamente efficiente, ma agli appassionati, o semplicemente ai più attenti, regala anche qualche attimo di svago e delle sorprese.

Leggi tutto »

Allarme Web: 285 milioni di dati compromessi in un anno


Il traffico dei dati rubati su Internet è purtroppo un fenomeno costantemente in crescita. I dati forniti dal 2009 Data Breach Investigations Report parlano chiaro e confermano la gravità della situazione: in 365 giorni 285 milioni sono state le informazioni compromesse.

Un numero elevatissimo che induce a riflettere sull’accaduto e che porta alla luce uno scenario vasto e diversificato, ma che si basa sull’esistenza di procedure codificate e ritenute infallibili per captare i dati sensibili. Non sono più singoli hacker o gruppi di ragazzini e malintenzionati che provano ad attaccare i sistemi, ma si tratta di vere e proprio organizzazioni criminali che hanno come obiettivo quello di raccogliere i dati per poi rivenderli.

Leggi tutto »